WhySoAlone?

Just another WordPress.com weblog

Archivio per Cinema

Alice in Wonderland di Tim Burton!!

Presto al cinema potremo vedere la nuova creatura di Tim Burton, ALICE IN WONDERLAND!!

AlicesFantasyGicleeforpage 

Parliamo della nostra bellissima Alice nel paese delle Meraviglie, storia che Tim Burton ha voluto reinterpretare a suo modo, ma specificando di voler creare la versione più fedele al libro in assoluto!

Moltissime, come possiamo immaginare sono state le candidate per interpretare la parte della piccola Alice, e in primis vi è stata Lindsay Lohan,

lindsay-lohan-400a0608071

che è stata però scavalcata dalla semisconosciuta Mia Wasikowska

v2_05

Mia_Wasikowska_0014

che grazie al suo talento è riuscita a convincere il regista ed a farsi affidare il ruolo.

Il cast sarà, ovviamente un cast di eccezione, non potrà mancare Johnny Depp nel ruolo del cappellaio matto,

alice_in_wonderland_johnny_depp

..la grande Helena Bohnam Carter nel ruolo della regina di Cuori..

20090622_alice01

e Anne Hathaway nel ruolo della regina bianca!!

anne-hathaway_opt

Sarà di certo un film fantastico, perchè Tim Burton non si smentisce mai!!

Mia_Wasikowska_001Mia_Wasikowska_00220090622_alice02-300x17620090622_alice03-300x165Mia_Wasikowska_0011Mia Wasikowska

Annunci

Milk – C’è chi lotta per i diritti di ogni individuo.

Ieri sera Milk..per la seconda volta..e per la seconda volta brividi e commozione mi hanno completamente pervaso..

ImageRedim

La storia è quella del Politico Harvey Milk (Sean Penn), 40enne dichiaratamente omosessuale, che, trasferitosi a San Francisco con il fidanzato Scott (James Franco), nel quartiere Castro, lotta per il movimento di liberazione dei gay, siano loro uomini o donne!

main_milk

Un personaggio a cui ci si affeziona subito e che ha fatto molto per portare alla luce una realtà che spesso ancora oggi viene mal vista perchè non conosciuta, fonte di pregiudizio da chi ha paura di accostarsi ad ogni “diversità”….il film si concentra sulla vita del “politico Milk” non sul suo passato, vita nche purtroppo venne stroncata nel 1978 all’interno del Municipio, assieme al sindaco George Moscone, dall’ex consigliere comunale Dan White. White aveva rassegnato le dimissioni pochi giorni prima, a seguito dell’entrata in vigore di una proposta di legge sui diritti dei gay a cui si era opposto.

white

White sperava di essere riconfermato dal sindaco Moscone, che inizialmente aveva considerato l’idea. Le pressioni della componente più liberale della città spinsero il sindaco a non riconfermare White. White entrò in municipio attraverso una finestra aperta del seminterrato, per evitare di essere scoperto con la pistola e con i 10 caricatori che aveva in tasca. Dopo essersi fatto strada fino all’ufficio del Sindaco, incontrò Moscone e cercò di convincerlo a riconfermarlo. Non riuscendoci gli sparò ripetutamente. White ricaricò l’arma e si aprì la strada fino alla parte opposta dell’edificio, dove incontrò Milk e gli sparò al petto. Milk collassò a terra privo di sensi. White continuò a sparargli un altro intero caricatore a bruciapelo sulla testa. White negò la premeditazione.

exambig

Un corteo spontaneo a lume di candela per la memoria di Milk e Moscone attirò migliaia di persone, decorato con bandiere arcobaleno.

Remembering Milk

Milk, consapevole del rischio che correva, aveva registrato numerose audiocassette da ascoltare in tale evenienza. In una di queste registrazioni sono immortalate le sue famose parole:

  « Se una pallottola dovesse entrarmi nel cervello, possa questa infrangere le porte di repressione dietro le quali si nascondono i gay nel Paese. »

Millennium – Uomini che odiano le donne

Film della serata..Millennium – Uomini che odiano le donne.

uomini-che-odiano-le-donne1

Tratto dall’omonimo romanzo di Stieg Larsson..della trilogia Millennium, il primo dei tre e pubblicato solo successivamente alla morte dell’autore. In breve la TRAMA:

“Mikael Blomkvist, un giornalista economico di discreto successo, perde la causa che lo vede accusato di diffamazione a mezzo stampa nei confronti del finanziere Wennerström e per questo motivo decide di dimettersi da direttore responsabile della rivista Millennium. A Mikael viene proposto di occuparsi in maniera esclusiva di una storia risalente a più di trent’anni prima: la misteriosa scomparsa di Harriet Vanger, nipote e pupilla dell’ottantenne Henrik Vanger, un tempo magnate dell’industria svedese. Mikael, sicuro di non trovare nessuna informazione in più rispetto a ciò che è stato scoperto in trent’anni di indagini, accetta l’incarico e si trasferisce nel Gävleborg, nella cittadina immaginaria di Hedestad.

01

Lisbeth Salander per vivere fa la ricercatrice, in ciò supportata dalle sue capacità di hacker: su commissione si occupa di ricerche particolari allo scopo di trovare informazioni approfondite su persone o aziende. La sua vita passata è un vero mistero, ma la certezza è che Lisbeth non può disporre in proprio dei suoi averi, nemmeno dei suoi soldi in banca, in quanto sotto tutela. A causa del fatto che l’avvocato che per anni le ha fatto da tutore ha avuto un ictus, a Lisbeth viene assegnato un nuovo tutore, anch’esso avvocato, che si scoprirà essere un vero e proprio sadico. Lisbeth, grazie ai suoi metodi di ricerca, sistemerà definitivamente il nuovo tutore e tornerà a prendere possesso della sua vita.

Mikael e Lisbeth indagheranno insieme sulla scomparsa di Harriet Vanger e sugli sconvolgenti segreti della famiglia Vanger, scoprendo una realtà molto peggiore della loro più drastica immaginazione.”

uomini_che_odiano_le_donne

Il libro non l’ho letto, ma il film è bellissimo, deduco che il libro debba essere ancora meglio. Misto tra thriller e spy story ambientato in Svezia, e gli scenari aiutano la storia, o quanto meno il film. Gli attori erano per me del tutto sconosciuti, e in molti casi credo sia un bene per il film. La trama non è scontata e il film scorre velocissimo, e i presonaggi sono interessanti, in particolare quello di Lisbeth, ragazza tormentata e in gambissima, vi sorprenderà.

thumb

Andate a vederlo…io penso che comprerò il libro!!

uomini%20larsson

The Uninvited!!

“L’hanno fatto ancora. Che sia coreano, giapponese o cinese non importa, basta che sia un horror e provenga dall’estremo oriente e un produttore degli States ne vorrà fare un remake hollywoodiano.”

Serata dedicata al cinema…scelgo un film a casa…essendo amante del genere Horror/fantasy…mi lascio trasportare e pago due bei biglietti per The Uninvited diretto da Charles Guard!!

the_uninvited

L’inizio del film è piuttosto “tentennante” e poco entusiasmante..molto TEEN MOVIE!! Man mano che la storia prende piede inizia ad interessarmi un pò..anche se classica storia della ragazzina la cui madre muore in un incendio e lei ricorda poco o niente di quella notte..

Il film prosegue..e a parte qualche scena, qualche salto piccolino dalla poltrona, tutto sembra a dir poco scontatissimo..non voglio star qui a raccontarlo per cui non dirò dettagli..ma diciamo che si fa seguire senza annoiare, con molta semplicità..e gode di un “finale sorpresa”!!

Certo non si può dire che sia un filmone..ma complessivamente un 6 se lo merita. Se vi piace il genere andate a vederlo..ma se il genere già non vi fa impazzire potete tranquillamente evitare di spendere una serata in comapgnia di queste giovani attrici. La cosa che lascia alquanto a desiderare sono i dialoghi, la trama è buonina e i presupposti ( capiti a film concluso) sono mediamente buoni..ma il film fa un pò acqua qua e là…si può dire una sorta di Sesto Senso ma mal gestito!!

L’attrice principale è l’emergente Emily Browning..che qualcuno ricorderà come la dolcissima bambina di Lemony’s Nicket con Jim Carrey.

tn2_emily_browning_21

Viso d’angelo e labbra seducenti..è bravina nei panni dell’ innocente e dolcissima Anna..a conti fatti mentre guardate il film il tempo scorre veloce per cui è un film che, tra virgolette, funziona..ma non aspettatevi di certo il film dell’anno..se nei prossimi giorni andate al cinema, fatemi sapere che ne pensate!!