WhySoAlone?

Just another WordPress.com weblog

Archivio per Libri

Anna Politkovskaja….

Mi sto ritrovando a leggere un libro che racchiude i migliori articoli di questa grande donna, grande giornalsita…fin’ora a me sconosciuta e che sono contentissimo di aver scoperto..

copertina_pp

 Il 7 ottobre 2006 Anna Politkovskaja viene trovata morta nell’androne della sua casa moscovita, uccisa da quattro colpi di arma da fuoco. Dopo pochi giorni avrebbe pubblicato sul giornale “Novaja Gazeta” i risultati di una sconvolgente inchiesta sulle torture infiltte in Cecenia dai russi.

politkovskayafm2

Anna nasce a New York nel 1958 da genitori ucraini, diplomatici presso la sede delle Nazioni Unite. Studia giornalismo a Mosca. Moltissime le collaborazioni che le testate giornalistiche e ha scritto anche diversi libri fortemente critici su Putin, da noi è stato pubblicato La Russia di Putin , sulla guerra in Cecenia, Daghestan e Inguscezia. Moltissime sono state le minacce di morte, non sono mancati gli arresti e anche il tentativo di avvelenamento durante un volo per Beslan, dopo il quale è stata poi uccisa.

Gli articoli di questo libro sono presi dalla Novaja Gazeta, scritti fra il novembre 2002 e il settembre 2006, e seguono i principali filoni di indagine della giornalista. Prima di tutto la Cecenia vissuta da Anna in sette anni di viaggi: denunce delle operazioni di rastrellamento, rapimenti, torture..squarci di vita quotidiana di fortissimo impatto, una realtà che per molti di noi è sconosciuta.

Bellissima la parte che riguarda il sequestro di alcune persone da parte del commando ceceno durante il Musical Nord-Ost al teatro Dubrovka di Mosca, e l’ondata di razzismo contro i ceceni in seguito a questo episodio..

Devo ancora finire di leggerlo..e non nego di scoprire di aver ignorato per moltissimo tempo tutti questi avvenimenti..e me ne vergogno..ma non è mai tardi per imparare, per conoscere..io ve lo consiglio, donna straordinaria!

a

Annunci

Millennium – Uomini che odiano le donne

Film della serata..Millennium – Uomini che odiano le donne.

uomini-che-odiano-le-donne1

Tratto dall’omonimo romanzo di Stieg Larsson..della trilogia Millennium, il primo dei tre e pubblicato solo successivamente alla morte dell’autore. In breve la TRAMA:

“Mikael Blomkvist, un giornalista economico di discreto successo, perde la causa che lo vede accusato di diffamazione a mezzo stampa nei confronti del finanziere Wennerström e per questo motivo decide di dimettersi da direttore responsabile della rivista Millennium. A Mikael viene proposto di occuparsi in maniera esclusiva di una storia risalente a più di trent’anni prima: la misteriosa scomparsa di Harriet Vanger, nipote e pupilla dell’ottantenne Henrik Vanger, un tempo magnate dell’industria svedese. Mikael, sicuro di non trovare nessuna informazione in più rispetto a ciò che è stato scoperto in trent’anni di indagini, accetta l’incarico e si trasferisce nel Gävleborg, nella cittadina immaginaria di Hedestad.

01

Lisbeth Salander per vivere fa la ricercatrice, in ciò supportata dalle sue capacità di hacker: su commissione si occupa di ricerche particolari allo scopo di trovare informazioni approfondite su persone o aziende. La sua vita passata è un vero mistero, ma la certezza è che Lisbeth non può disporre in proprio dei suoi averi, nemmeno dei suoi soldi in banca, in quanto sotto tutela. A causa del fatto che l’avvocato che per anni le ha fatto da tutore ha avuto un ictus, a Lisbeth viene assegnato un nuovo tutore, anch’esso avvocato, che si scoprirà essere un vero e proprio sadico. Lisbeth, grazie ai suoi metodi di ricerca, sistemerà definitivamente il nuovo tutore e tornerà a prendere possesso della sua vita.

Mikael e Lisbeth indagheranno insieme sulla scomparsa di Harriet Vanger e sugli sconvolgenti segreti della famiglia Vanger, scoprendo una realtà molto peggiore della loro più drastica immaginazione.”

uomini_che_odiano_le_donne

Il libro non l’ho letto, ma il film è bellissimo, deduco che il libro debba essere ancora meglio. Misto tra thriller e spy story ambientato in Svezia, e gli scenari aiutano la storia, o quanto meno il film. Gli attori erano per me del tutto sconosciuti, e in molti casi credo sia un bene per il film. La trama non è scontata e il film scorre velocissimo, e i presonaggi sono interessanti, in particolare quello di Lisbeth, ragazza tormentata e in gambissima, vi sorprenderà.

thumb

Andate a vederlo…io penso che comprerò il libro!!

uomini%20larsson